Pedopornografia, anche un 50enne di Guspini nelle rete sgominata dalla polizia postale

L'uomo era già stato arrestato nel dicembre 2017 perché trovato con una quantità di materiale porno con bambini

CAGLIARI. C'è anche un 50enne di Guspini tra le persone indagate nell'ambito dell'operazione contro la pedopornografia in rete condotta dal compartimento polizia postale e delle comunicazioni di Palermo.

leggi anche:

L'indagine, che è stata condotta con il supporto dei compartimenti di Pescara, Milano, Torino, Bari, Genova, Venezia e Cagliari, oggi 15 maggio ha fatto finire in cella un 46enne della provincia di Pescara trovato in possesso di file con scene di violenze sessuali nei confronti di bambini.

Tredici i denunciati e tra questi anche il 50enne di Guspini. L'uomo si trova già in carcere: a dicembre del 2017 era stato arrestato dei carabinieri di Guspini e dalla polizia postale di Cagliari perché trovato in possesso di materiale pedopornografico.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro