Quartiere di Sant'Elia al setaccio dei carabinieri

Cagliari, perquisizioni di locali e personali nell'ambito della lotta allo spaccio

CAGLIARI. Il quartiere di Sant’Elia passato al setaccio nel corso della scorsa notte da un’autentica task force di carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Cagliari, sup-portati dai reparti speciali.

I militari hanno dato esecuzione, nell’ambito di un’attività di indagine che li ha visti coinvolti per diversi mesi e volta al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, a diversi decreti di perquisizione di locali (garage e scantinati) e personale nei confronti di soggetti indagati che da tempo, avevano creato una vera e propria organizzazione di spaccio ben strutturata e quasi resa “impenetrabile” da un’accurata suddivisione di precisi ruoli e mansioni, con metodi affinati e difficili da contrastare.

leggi anche:

Nel mirino degli investigatori alcuni soggetti che nel quartiere hanno la loro base operativa dello spaccio. I carabinieri sono stati coadiuvati dai “Cacciatori di Sardegna” che hanno fornito un fondamentale supporto operativo per avere accesso locali che, in alcuni casi, hanno visto la necessità di rimuovere porte blindate e cancelli posti a sbarramento degli ingressi.

L’azione ha permesso di accertare in molti casi un tenore di vita sicuramente sproporzionato rispetto agli introiti illeciti, auto, moto e piscine in villa. I carabinieri hanno sequestrato nel corso dell’attività circa 5mila euro in banconote, un’autovettura Golf e uno scooter “T-max”.

L’accurata attività di perquisizione ha visto anche l’impiego delle unità cinofile antidroga e per la ricerca di armi, nonché personale dotato di appositi metal detector impiegati per verificare l’eventuale occultamento di armi al di sotto del suolo di una residenza di uno degli indagati, in località S.Isidoro.(luciano onnis)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro