Stalker arrestato: non accettava la fine della relazione con l'ex compagna

Ha seguito la donna sino all'ingresso della questura di Cagliari e lì è stato bloccato dai poliziotti

CAGLIARI. Si è presentata in questura in stato di forte agitazione e impaurita e ha chiesto aiuto ai due agenti di guardia all’ingresso, spiegando di essere seguita dall’ex convivente. E che lo stesso era sicuramente nelle vicinanze perché era dietro di lei fino a quando non ha raggiunto gli scalini dell’ingresso principale di via Amat della questura. Gli agenti hanno immediatamente allertato i loro colleghi e l’uomo è stato trovato ancora fuori ad attendere la ex compagna che era andata a denunciarlo.

Si tratta di un cagliaritano di 36 anni, bloccato e arrestato per atti persecutori (stalking) nei confronti della donna. La giovane ha raccontato agli agenti che dal momento in cui lei aveva deciso di interrompere la loro relazione, aveva messo in atto una serie di condotte vessatorie e reiterate nel tempo, seguendola in ogni spostamento, nel posto di lavoro e in qualunque altro luogo dove essa si recasse, costringendola a cambiare strada e ad alterare la propria condotta di vita, trasmettendole ansia e paura per la propria incolumità e per quella dei propri figli minori.

Le minacce nei suoi confronti sarebbero avvenute anche a mezzo telefonico, attraverso numerosissimi messaggi che lo stalker inviava e le numerose chiamate

effettuate con le quali la minacciava con frasi ingiuriose, tra le quali quella che le avrebbe staccato il collo. La vittima ha dichiarato di aver desistito dal formalizzare una denuncia sino ad oggi perché fortemente impaurita dalle numerose intimidazioni nei suoi confronti. (luciano onnis)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller