Pescava nell'area marina protetta, multa per un 21enne

Il giovane è stato sorpreso a Capo Carbonara dalle guardie ambientali di Villasimius

VILLASIMIUS. E’ stato sorpreso dagli agenti del corpo forestale e di vigilanza ambientale della base logistico operativa navale (blon) di stanza nel porto di Villasimius mentre effettuava una battuta di pesca subacquea in località “Manunza” nella zona B (riserva generale) dell’area naturale marina protetta di Capo Carbonara.

I ranger sono stati allertati dalle “Guardie ambientali Sardegna”

di Villasimius. Il pescatore di frodo, S.M., un ventunenne di San Sperate, ha cercato di giustificarsi sostenendo di non essere a conoscenza del divieto di pesca subacquea.

Al giovane è stata comminata una sanzione amministrativa di 200 euro e sequestrata l’attrezzatura di pesca.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro