Tre ventenni sorpresi a spacciare: agli arresti domiciliari

Capoterra, avevano 70 dosi di hascisc, bilancino elettronico e coltelli a serramanico

CAPOTERRA. Tre giovanissimi di Capoterra sono stati arrestati dai carabinieri del paese la scorsa notte 22 giugno perché colti in flagranza mentre spacciavano nelle vicinanze del parco comunale in località Mangioi. Hanno 22, 20 e 19 anni. Un quarto amico, di 21 anni, è stato solo denunciato in stato di libertà.

I tre arrestati, sottoposti perquisizione personale poi domiciliare, erano in possesso di un borsello con 70 dosi di hascisc per complessivi 200 grammi, un bilancio elettronico e coltelli a serramanico. Per loro gli arresti domiciliari in attesa del processo con rito direttissimo.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro