Orrore nella notte: trovato un cadavere nel canneto distrutto da un incendio

Nelle campagne tra Quartu e Quartucciu i vigili del fuoco, dopo aver domato il rogo che si era sviluppato a Su Pezzu Mannu, hanno rivenuto un corpo in decomposizione e parzialmente bruciato

QUARTU SANT’ELENA. Un corpo in avanzato stato di decomposizione e parzialmente bruciato è stato trovato trovato ieri sera 12 luglio in località Su Pezzu Mannu, nelle campagne tra Quartu e Quartucciu. La scoperta è stata fatta in serata dagli uomini del Corpo forestale che insieme alla Protezione civile avevano appena spento l’incendio di un canneto.

Durante le operazioni di bonifica hanno trovato i resti di un cadavere e chiamato subito il 113. Sul posto sono arrivati gli agenti del commissariato di Quartu Sant’Elena e gli uomini della squadra mobile. Poco dopo è arrivato sul posto anche il medico legale che ha effettuato i primi accertamenti in attesa della necroscopia che sarà effettuata nel policlinico universitario di Monserrato.

Da quanto trapelato la testa si era già staccata dal corpo a causa dell’avanzato stato di decomposizione, mentre il corpo è stato anche in parte bruciato dalle fiamme. Adesso la polizia sta cercando di risalire

all’identità del cadavere e accertare le cause della morte. Tra le ipotesi c’è quella che il corpo sia di Luca Congera, scomparso alcuni mesi fa dopo essere uscito dalla sua abitazione di Quartu, ma saranno le verifiche medico legali e gli accertamenti della polizia a fare piena luce.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro