Tre topi d'appartamento arrestati dopo un inseguimento in auto

In trasferta da Cagliari a Gonnosfanadiga. Bloccati dalla polizia sulla 196

GONNOSFANADIGA. Da Cagliari in trasferta a Gonnosfanadiga per compiere furti in abitazioni. Tre giovani di origini slave, due uomini e una donna, tutti nati in Italia e residenti a Oristano e San Nicolò D’Arcidano in campi nomadi, sono stati seguiti negli spostamenti dagli agenti della squadra mobile della questura di Cagliari e arrestati dopo essere fuggiti dall’appartamento che stavano svaligiando e dato luogo a un rocambolesco inseguimento sulla statale 196 con le auto civetta della polizia che li avevano seguiti fin dalla loro partenza da Cagliari, con gli agenti sicuri che stessero andando a compiere furti in paesi della provincia.

In manette sono finiti Zoran Jancovic, di 35 anni, Toni Jankovikj, di 20, e Brenda Barbulovic, di 24. Questa mattina, giunti a Gonnosfanadiga provenienti da Cagliari percorrendo la statale 131, hanno puntato dritti su un’abitazione di via Goldoni 22 e cominciato a darsi da fare per introdursi all’interno e rubare quanto possibile. Stavano “ripulendo” la casa quando si sono accorti della presenza delle pattuglie della polizia: usciti dalla casa e saliti a bordo della loro auto, sono scappati a tutta velocità, tallonati dalle pattuglie.

Sulla statale 196 i fuggitivi sono stati raggiunti e superati dall’auto della squadra antirapine, che mettendosi di traverso davanti a loro li ha costretti a fermarsi. Ma Toni Jankovikj non ha desistito e tentato la fuga a piedi nei campi. Anche questo tentativo è fallito

con un placcaggio da rugby effettuato da un poliziotto. Dopo gli arresti, in un sopralluogo gli agenti hanno accertato che i tre ladri avevano forzato la porta d’ingresso dell’abitazione e rovistato all’interno dei mobili alla ricerca di denaro e oggetti preziosi. (luciano onnis)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro