Cagliari, arrestato dopo un lungo inseguimento in auto

Un pregiudicato nella sua lunga fuga nel corso della notte ha speronato un'auto dei carabinieri

CAGLIARI. Movimentato inseguimento in auto alle 4 del mattino fra carabinieri e un malvivente piuttosto noto alle forze di polizia e con una sfilza di precedenti giudiziari. L’uomo, Giorgio Perra, 41enne di Quartu Sant’Elena, non ha neppure esitato a speronare l’auto dei militari quando lo hanno raggiunto e gli si sono messi davanti con la macchina di servizio e sono scesi per identificarlo.

Sotto il sedile aveva una pistola giocattolo contraffatta, ma non è solo questo il reato di cui deve rispondere: al porto illegittimo di armi (pistola e due coltelli a serramanico), è accusato di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, guida in stato di ubriachezza, guida di autoveicolo senza assicurazione e mancata revisione.

Alle 4 di questa mattina 20 luglio, una pattuglia di carabinieri della stazione Cagliari-San Bartolomeo ha intercettato in viale San Bartolomeo, all’altezza della rotatoria con viale Sant’Elia e viale Ferrara, una Renault Laguna che percorreva contromano la rotonda.

Alla vista della pattuglia ha cercato di darsi alla fuga ma è stato raggiunto e costretto a fermarsi. Appena i carabinieri sono scesi dall’auto di servizio, il fuggitivo ha speronato il mezzo e cercato di investire i militari. Altra fuga, altro inseguimento nella zona dello stadio Sant’Elia, finchè Giorgio Perra non è andato a sbattere contro il cordolo in cemento della rotatoria tra

via Carta Raspi e via Vespucci. L’uomo è stato dapprima accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale Marino per la medicazione di un labbro spaccato nell’incidente (e la perdita di due denti), poi arrestato e portato in caserma in attesa del processo con giudizio direttissimo.(luciano onnis)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro