Sezione elicotteri della Guardia Costiera in Sardegna

Base operativa di stanza all'aeroporto militare di Decimomannu

DECIMOMANNU Una sezione elicotteri della Guardia Costiera nella base aerea di Decimomannu. Con l'arrivo dell’elicottero AW139 all'aeroporto militare, sede del Reparto sperimentale e di standardizzazione al tiro aereo dell'aeronautica militare, è iniziata ufficialmente l'attività operativa della 4ª Sezione Elicotteri del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera.

La nuova componente aerea opererà in Sardegna con mezzi, equipaggi e personale tecnico per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali quali la ricerca e soccorso in mare (Sar), il servizio di vigilanza delle attività di pesca e delle risorse biologiche, la tutela dell'ambiente marino e della costa, concorrendo a potenziare il servizio di allarme già attivo presso l'80° Centro Combat/Search and Rescue operante a Decimo dal 1961. Tutto il supporto tecnico-logistico verrà garantito dal personale del Rssta.

“La costituzione della Sezione Elicotteri nell'aeroporto militare sardo – spiegano al Comando della Guardia Costiera - è un esempio tangibile di modello virtuoso attuato per realizzare sinergie tra Amministrazioni che permettono così, oltre che ad elevare il livello di interoperabilità tra le varie componenti, di generare economie e di ottimizzare le risorse a disposizione mettendo a sistema e al servizio della collettività competenza, professionalità, economie ed efficienza del servizio in un'ottica interforze”.

Il Corpo delle Capitanerie di Corpo-Guardia Costiera, cui compete il coordinamento

delle attività di ricerca e soccorso in mare, già dotato di 3 Nuclei Aerei a Sarzana, Catania e Pescara, potrà così garantire un servizio di allarme 24 ore su 24 per la ricerca e soccorso in mare più rapido ed efficace nella vasta area di mare di competenza che circonda la Sardegna.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro