Turisti derubati di tutto, ma i forestali ritrovano valigie e il resto

Muravera, la disavventura di una famiglia della repubblica Ceca che aveva lasciato l'auto per fare un bagno tra Feraxi e Capo Ferrato

MURAVERA. Non sono riusciti a resistere al fascino delle acque cristalline e trasparenti di “S’acqua de S’Ilixi”, l’incantevole baia, raggiungibile solo a piedi e via mare, che si trova tra Feraxi e Capo Ferrato, nel litorale di Muravera. Hanno parcheggiato la macchina, una Skoda, in località “Cuccureddus”, nei pressi di un ovile di capre, a monte della strada sterrata intercomunale che si dirama dalla provinciale San Priamo-Castiadas nelle vicinanze della vecchia casa cantoniera e conduce a Capo Ferrato Costa Rei.

Mentre beatamente facevano il bagno i ladri hanno preso di mira la loro auto. Hanno infranto il vetro di uno dei finestrini laterali e l’hanno letteralmente “saccheggiata” portando via tutto quello che si trovava all’interno dell’abitacolo. I topi d’auto sono scappati velocemente con valigie e borse. Dopo essersi allontanati hanno rovistato al loro interno e si sono limitati rubare solo i soldi. Hanno poi abbandonato il resto della refurtiva (carte di credito, documenti, vestiario, effetti personali) nei pressi del ponte di “Sa Coarba. Una parte di essa, tra cui un computer portatile, e finita nelle acque del rio Corr’e Pruna.

I bagnanti, una famiglia della repubblica Ceca (madre, padre e due figli giovanissimi) quando sono risaliti hanno fatto l’amara scoperta. I ladri li hanno spogliati di tutto. I turisti sorpresi e avviliti hanno presentato formale denuncia nella caserma estiva dei carabinieri di Costa Rei e hanno ripreso il viaggio in direzione della loro meta, un resort di Arbatax che avevano prenotato. Mentre la famiglia si allontanava dal Sarrabus in direzione dell’Ogliasta un automobilista di passaggio ha notato le valigie e le borse e ha allertato la stazione del corpo forestale e di vigilanza ambientale della stazione di Muravera.

I ranger hanno recuperato tutta la refurtiva e dopo una scrupolosa ricerca, grazie soprattutto alla collaborazione del consolato e dell’ambasciata della

repubblica Ceca, sono riusciti a rintracciare la famiglia derubata alla quale hanno restituito il maltolto. I forestali hanno ricevuto i complimenti e i ringraziamenti del capofamiglia, un ingegnere della Skoda, la casa automobilistica della repubblica Ceca rilevata dal gruppo Volkswagen.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro