Pubblicità ingannevole, 50mila euro di multa per un'azienda di Quartu

Prometteva acqua calda e energia gratis con impianto rinnovabile

QUARTU. Una pubblicità ingannevole che prometteva acqua calda ed energia gratis grazie ad un impianto rinnovabile è costata ad una azienda di Quartu una sanzione di 50 mila euro. Su sollecitazione dell'Adiconsum, l'Autorità garante della concorrenza del mercato ha ritenuto infatti scorretto l'annuncio commerciale dell'impresa. Locandine e opuscoli fuorvianti per i consumatori che hanno spinto l'associazione a portare il caso davanti al Garante, che ora ha verificato la violazione delle norme del Codice del consumo.

«Già precedentemente - spiega il presidente di Adiconsum Sardegna, Giorgio Vargiu - l'Autorità aveva aperto un procedimento sanzionatorio che era stato definito con la cosiddetta moral suasion, per via delle promesse di cessazione delle attività scorrette rilasciate». Ripartita la campagna pubblicitaria,

l'associazione dei consumatori ha ripresentato una seconda segnalazione al Garante. Da qui l'apertura di un nuovo procedimento culminato nella decisione finale di comminare la sanzione di 50.000 euro e di ordinare l'immediata cessazione della campagna pubblicitaria fuorviante e ingannevole.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro