Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Litigano con una donna, la rapinano e cercano di farla salire sull'auto: arrestati

A Isili tre giovani rom sono stati bloccati dai carabinieri mentre fuggivano

ISILI. Tre persone di etnia rom, Silvana Milanovic trentenne, il marito Bobi Milanovic, ventiquattrenne e la sorella di quest’ultimo Valeria Milanovic diciottenne, di nazionalità serba, tutte domiciliate nel campo nomadi di San Nicolò Arcidano, sono state arrestate dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Isili coadiuvati dai colleghi della stazione locale per rapina e violenza privata in concorso.

I militari, allertati dalla centrale operativa, si sono precipitati in una strada del centro abitato del paese del Sarcidano dove era in corso una lite, scoppiata per futili motivi, tra i tre rom e una venticinquenne di nazionalità bielorussa domiciliata in un paese del Campidano. I tre rom dopo essersi impossessati di uno smartphone di proprietà della donna hanno tentato di caricarla con la forza a bordo della loro autovettura. I rom alla vista dei carabinieri si sono dati alla fuga ma sono stati bloccati poco dopo anche grazie all’aiuto di un passante che ha assistito alla scena. I carabinieri hanno rinvenuto nell’abitacolo dell’auto il telefono cellulare, restituito successivamente, dopo le formalità di rito, alla derubata che ha formalizzato denuncia per la rapina e la violenza subita.

Il giudice del tribunale di Cagliari ha convalidato gli arresti, ha accolto la richiesta dei termini a difesa presentata dai difensori dei tre imputati e ha disposto la loro scarcerazione senza alcun provvedimento cautelare in attesa del processo fissato il 10 settembre.