Massacrano di botte lo spacciatore concorrente, 5 indagati a Pula

Sono tutti minorenni. Il ferito era finito in ospedale con 30 giorni di prognosi

PULA. Il 5 luglio scorso avevano effettuato una spedizione punitiva contro un giovane concorrente nello piazza dello spaccio della droga a Pula e nelle località turistiche del litorale. Individuati dai carabinieri del paese a seguito di indagini sul brutale pestaggio, i militari ieri hanno effettuato, su mandato dell’autorità giudiziarie, una raffica di perquisizioni nelle abitazioni di cinque giovani, tre dei quali minorenni, tutti con precedenti di polizia. I controlli avrebbero permesso agli investigatori di acquisire importanti elementi che proverebbero la partecipazione al pestaggio.

I fatti erano accaduti vicino a una bar di via Lamarmora aperto 24 ore su 24. I cinque giovani energumeni avevano effettuato una spedizione punitiva nei confronti di un 21enne di Cagliari procurandogli la frattura della mascella e contusioni multiple sul corpo per una prima prognosi di 30 giorni. Un vero raid verosimilmente riconducibile alla spartizione dello spaccio di stupefacenti nella località costiera. L’attività investigativa condotta dalla stazione carabinieri di Pula ha consentito di raccogliere utili indizi

per l’emissione dei decreti nei confronti degli aggressori di quella notte. Le perquisizioni non hanno portato al ritrovamento di droga, esclusi pochi grammi di marijuana. Tutti i cinque giovani sono indagati in stato di libertà per il reato di lesioni aggravata. (luciano onnis)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro