Lieto evento al Poetto, nascono 76 tartarughe caretta caretta

La schiusa di due differenti nidiate durante la notte, tra gli ombrelloni di uno stabilimento balneare

CAGLIARI. Straordinario lieto evento plurimo, la scorsa notte, sulla spiaggia del Poetto. Da due differenti nidiate sono nate 76 tartarughine della specie “Caretta caretta”, già rimesse in mare dal personale dell’area marina protetta “Capo Carbonara”. Questa notte prossima sono attese altre schiuse. I due emozionanti eventi sono avvenuti fra gli ombrelloni e i lettini da spiaggia degli stabilimenti Alta Marea e Lido Mediterraneo, nel tratto di Poetto di Quartu.

Meraviglia della natura, la schiusa delle uova di caretta caretta al Poetto CAGLIARI. Settantasei esemplari di tartaruga Caretta Caretta sono nati nella notte sulla spiaggia del Poetto a Quartu Sant'Elena in due differenti nidi: uno all'altezza dello stabilimento Alta marea e uno di fronte al Lido mediterraneo. Le schiuse, segnalate dai gestori dei locali sul litorale al Corpo forestale regionale (a cura di Luciano Onnis)

Ad accorgersi della schiusa sono stati per primi, intorno alle 22, i clienti dell’Alta Marea seduti ai tavolini della veranda a mare dello stabilimento. Sulla spiaggia hanno notato piccoli animaletti muoversi e hanno pensato inizialmente a piccoli granchi, ma poi si sono resi conto che erano minuscole tartarughe marine che zampettavano nell’arenile. Hanno capito tutti che si trattava di une vento straordinario e si sono preoccupati di non nuocere e non spaventare le tartarughine. Donato Festa, uno dei titolari dello stabilimento, ha subito procurato una scatola di cartone e le 24 neonate caretta-caretta sono state messe al sicuro. Immediatamente sono stati informati il Corpo Forestale e la direzione dell’Area marina protetta “Capo carbonara” che hanno subito mandato sul posto il loro personale. Con molta precauzione le tartarughine sono state portate sulla battigia e liberate. In pochi secondi hanno raggiunto l’acqua e sono scomparse nell’oscurità del mare.

L’altra schiusa è avvenuta nello stabilimento Lido Mediterraneo, distante poche centinaia di metri. Qui è stato il cane del proprietario della struttura ad attirare l’attenzione abbaiando davanti agli animaletti che si muovevano sull’arenile. Il padrone si è avvicinato e si è trovato davanti uno spettacolo indescrivibile: tante tartarughine (risultate poi 72) si smuovevano rapidamente ma disorientate. Anche qui sono state messe al sicuro in uno scatolone e poi consegnate agli uomini del Corpo Forestale e ai responsabili dell’Area marina protetta che le hanno accompagnate al mare. Secondo gli esperti le uova deposte potrebbero essere della stessa tartaruga madre e stanotte ci saranno probabilmente molte altre schiuse.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro