Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Sepolta sotto la sabbia la merce da vendere in spiaggia: scoperta e sequestrata

Blitz della polizia locale a Villasimius, è stato necessario un mini van per portarla via tutta

CAGLIARI. Capi di abbigliamento, borse, occhiali, altri accessori tutti con marchi contraffatti e giocattoli per la spiaggia. Sono alcuni dei prodotti sequestrati dalla polizia municipale di Villasimius lungo le spiagge di Simius, Su Stangioni e Porto Giunco. La merce, in elevata quantità, era infilata in sacchi di plastica interrati sotto la sabbia. I vigili urbani, coordinati dal comandante Pierluigi Casu, hanno setacciato la zona recuperando decine di sacchi pieni di merce, tanto che è stato necessario utilizzare un minivan per trasportarli

Si tratta di una modalità già nota alle forze dell'ordine messa in atto dai venditori non autorizzati per eludere i controlli. «Il dubbio che la merce venisse nascosta nelle spiagge ci è sorto quando abbiamo cominciato a notare extracomunitari girovagare o prendere il sole - afferma il comandante Casu -. La merce interrata è stata rinvenuta persino sotto le dune, nelle quali peraltro è proibito l'accesso. I venditori possono così arrivare in spiaggia privi del materiale per la vendita, evitando le verifiche all'ingresso delle spiagge, per poi dissotterrarlo e proseguire illegalmente l'attività di vendita».