Bracconaggio e furti, nei guai sette dipendenti Forestas

Chiusa l'inchiesta della Procura della Repubblica di Cagliari per associazione a delinquere

CAGLIARI. In sette avrebbero allestito un'associazione a delinquere finalizzata al peculato e al bracconaggio. Per sette forestali dell'Agenzia regionale Forestas è arrivato in queste ore l'avviso di conclusione delle indagini preliminari da parte della Procura di Cagliari che si appresta a chiedere per tutti il rinvio a giudizio. Terminata l'inchiesta, il pubblico ministero Alessandro Pili ha formulato per tutti e sette l'ipotesi di associazione a delinquere, suddividendo poi per ciascuno gli episodi di peculato.

Secondo la Procura di Cagliari, i sette avrebbero rubato legna e cacciato cervi e cinghiali nell'oasi di Gutturu

Mannu, tra Assemini e Elmas. I reati contestati vanno dal novembre dello scorso al marzo di quest'anno e l'ipotesi più pesante è proprio quella di aver messo in piedi una vera e propria associazione criminale. Gli indagati sono tutti custodi, operai e lavoratori della casermetta Gambarussa.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro