Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

"Sonus e Amigus":  omaggio di San Vito a Luigi Lai

Luigi Lai

Oggi la manifestazione nel paese del Sarrabus in onore dell'86enne suonatore di launeddas

SAN VITO. “Sonus e amigus” è il titolo dell’evento che si terra questa sera (sabato 8 settembre) in piazza Sardegna. Un “omaggio” a Luigi Lai, l’ottantaseienne suonatore di launeddas di San Vito, organizzato dal comune del Sarrabus, che gli ha dato i natali, con la collaborazione della “Pro loco”, presieduta da Gigi Schirru, delle associazioni “Antichi portali” e “LiberaPolis”, del Conservatorio statale di musica di Cagliari, diretto dal maestro Giorgio Sanna, e della “Beranu C.G. edizioni srl” di Quartu Sant’Elena” la casa editrice che ha pubblicato il libro “Luigi Lai, maestro di launeddas” di Gabriele Congiu.

Alla manifestazione ideata e diretta da Gabriele Congiu parteciperanno i musicisti Paolo Fresu ( tromba, flicorno), Mauro Palmas, fondatore del gruppo “Suonofficina”(mandola, mandoloncello, chitarra), Gavino Murgia, polistrumentista, nonché soprano, tenore e baritono (sax, flauto, duduk),Franca Masu (cantante), Sade Mangiaracina (pianoforte classico, jazz), Mauro Mibelli (chitarra), Marcello Floris (chitarra), Tonino Macis (chitarra) e l’Ensemble Ennio Porrino (complesso orchestrale di fiati, percussioni, elettrofoni diretti dal maestro Ignazio Perra docente del conservatorio di musica di Cagliari).

Interverranno Gabriele Congiu (scrittore, editore), Giorgio Sanna (direttore del conservatorio di musica di Cagliari), Gerardo Ferrara (giornalista) e Gianfranco Cabiddu (regista). La serata sarà presentata da Ottavio Nieddu. Luigi Lai, allievo di Antonio Lara e Efisio Melis, i “maestri” di Villaputzu che hanno fatto la storia delle launeddas, uno dei più antichi strumenti a fiato del Mediterraneo, ha dimostrato un grande talento artistico già da quand’era bambino.

Nel corso della sua lunga carriera ha partecipato a numerose manifestazioni musicali internazionali in Europa, in America, In Asia e ha collaborato con numerosi interpreti della musica popolare sarda come Maria Carta, i Tenores di Neoneli e i tenores “Remunnu e Locu” di Bitti e con numerosi artisti di fama nazionale e internazionale come Angelo Branduardi, Enzo Avitabile, Enrico Rava, Paolo Fresu, Tullio De Piscopo. Luigi Lai, ancora in attività, ha inciso numerosi dischi, ha fondato l’accademia delle launeddas e insegna lo strumento popolare tricalamo (tumbu, mancosa manna e mancosedda), identitario della Sardegna, nel conservatorio statale di musica di Cagliari. Gian Carlo Bulla