Appena uscito dal carcere lo trovano in auto con un chilo di hascisc e cocaina

I carabinieri hanno trovato sostanza stupefacente anche a casa dell'uomo

SESTU. Droga in auto e in casa, due arresti da parte dei carabinieri alla Corte del Sole. È successo ieri pomeriggio 23 dicembre, quando una pattuglia ha notato una Fiat Punto grigia con due persone a bordo alla cui guida vi era una vecchia conoscenza, Giuseppe Moi, 65enne cagliaritano, con diversi precedenti alle spalle per reati contro il patrimonio, armi e traffico internazionale di stupefacenti, recentemente uscito dal carcere di Uta.

La circostanza ha insospettito i militari che decidevano di seguirne i movimenti. Visto l’insolito atteggiamento dei due, i militari decidevano di intervenire bloccando l’auto che nel frattempo si era diretta sulla starale 131 in direzione di Monastir. Il controllo faceva emergere da subito il nervosuamo dei due. Entrambi gli occupanti, infatti, apparivano molto agitati ed insofferenti alle domande dei militari che li stavano controllando.

A quel punto, anche in considerazione di alcuni precedenti di polizia che caratterizzavano il passato dell’uomo e dell’altro occupante, Omar S'Ghaier, 24enne con precedenti, di Elmas, i carabinieri decidevano di ispezionare il veicolo, rinvenendo sul tappetino anteriore lato passeggero, due involucri termosaldati contenenti complessivamente un chilo di hascisc e di un contenitore con 21 grammi di cocaina, di cui Moi cercava di disfarsi gettandola a terra all’atto della perquisizione personale.

La successiva perquisizione

domiciliare, estesa anche nell'abitazione di Emas di Onar S'Ghaier consentiva di rinvenire e sequestrare 1,5 chili di marijuana in boccioli e un passamontagna. Per i due sono così scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e finiti in carcere di Uta.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller