Sequestrati dalla Forestale 21mila ricci di mare

Controlli a tappeto sui banchi di vendita in strada del Cagliaritano. Sanzionati 4 pescatori

CAGLIARI. Ventunomila ricci di mare e 35 vasetti di polpa sono stati sequestrati dagli uomini del corpo forestale dell’ispettorato di Cagliari nel corso di una serie di controlli a tappeto su banchi di vendita in strada a Cagliari, nell’hinterland e in centri costieri del sud Sardegna.

I forestali hanno agito sul lungomare Poetto e in viale Colombo, a Quartu (sempre Poetto), nel quartiere di Is Mirrionis, al Margine Rosso, a Capoterra, Sarroch, Arbus, Villasimius e Muravera. Verifiche anche nei mercati civici cagliaritani di San Benedetto e via Quirra. I forestali della base navale hanno inoltre effettuato controlli a mare nel golfo di Cagliari dove è più intensa l’attività di pesca dei ricci, prevalentemente concentrata nello specchio di mare interdetto alla pesca antistante la raffineria Saras a Sarroch.

Quattro pescatori sono stati sanzionati per 26mila euro complessivi per

aver prelevato 21mila ricci sotto misura, che ancora vivi sono stati reimmessi in mare. Due venditori sono stati invece multati per complessivi 18mila euro per violazioni riguardo la conservazione, il confezionamento e la tracciabilità della polpa di ricci confezionata in 35 vasetti.(l.on)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller