Travolta da un'auto muore dopo 20 giorni di agonia

L'insegnante cagliaritana Valentina Pinna era in coma al Brotzu dal 6 dicembre

CAGLIARI. Il 6 dicembre scorso era stata investita da un’auto, due giorni prima di Natale Valentina Pinna, insegnante 54enne di Cagliari, è morta nell’ospedale Brotzu dove era stata ricoverata in rianimazione in stato di coma. Nonostante gli sforzi dei medici, la donna non si è più ripresa ed è deceduta.

L’investimento era avvenuto nel tardo pomeriggio in via Riva di Ponente. L’insegnante era appena uscita da una palestra e stava attraversando la strada in un tratto poco illuminato quando è stata travolta da un’Audi guidata da un 22 di Capoterra, proveniente dalla statale 195 e diretto verso il centro città lato porto.

Il giovane automobilista si era fermato immediatamente e aveva prestato i primi soccorsi alla donna, chiamando il 118 e la polizia municipale. Portata in codice rosso all’ospedale Brotzu, Valentina Pinna era giunta in stato di coma e ricoverata in rianimazione,

dove i medici hanno sperato- pur con poche possibilità – di riuscire miracolosamente a tenerla in vita. Poi il decesso senza che la donna sia mai uscita dal coma. Con i rilievi di legge, la polizia municipale aveva accertato che la donna non stava attraversando sulle strisce pedonali.(l.on)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare