San Vito, una folla commossa per l'ultimo saluto a don Giordano

Trenta sacerdoti per la concelebrazione dei funerali del parroco morto martedì in un incidente stradale

SAN VITO. Una folla commossa, formata da persone di tutte le età (anziani, giovani, bambini), provenienti anche dai paesi del Sarcidano, Trexenta, Gerrei, Sarrabus, ha dato questo pomeriggio 25 gennaio l’estremo saluto a don Giordano Podda, il sacerdote cinquantottenne di San Vito che ha perso la vita martedì notte in un incidente stradale avvenuto poco dopo le 23,30 nei tornanti della provinciale 27, la strada che collega Villasalto con la statale 387, all’altezza del km 17,200, in località “Palasci”.

Il sacerdote ha perso il controllo dell’auto sulla quale viaggiava in direzione di San Vito. La Ford Fiesta, ha divelto il guard-rail, è precipitata in una scarpata, si è ribaltata più volte, e ha arrestato la marcia dopo un volo di circa sessanta metri. Don Giordano Podda, sbalzato fuori dall’abitacolo, è morto sul colpo.

La messa funebre, presieduta dall’ex vescovo d’Ogliastra Antioco Piseddu, monsignore emerito, è stata concelebrata nella chiesa parrocchiale di San Vito Martire, gremita all’inverosimile così come il sagrato, da una trentina di sacerdoti. Durante il rito funebre, in segno di lutto, disposto con una ordinanza dal sindaco di San Vito Marco Antonio Siddi, tutte le attività si sono fermate.

Don Giordano era un prete solare, alla mano, col sorriso sempre tra le labbra, ben voluto e stimato da tutti, era apprezzato per la grandissima disponibilità, umanità e per l’altruismo, così come hanno sottolineato sia il vescovo emerito che il sindaco di San Vito. Un migliaio di persone ha manifestato il proprio cordoglio e vicinanza alle sorelle Gigliola, Roberta e Virginia e ai familiari.

Don Giordano, nato a Cagliari il 2 ottobre 1960 è stato ordinato sacerdote il 14 maggio del 1988 nella chiesa di San Barbara, a San Vito, dal vescovo di Cagliari, monsignor Ottorino Pietro Alberti. E’ stato collaboratore delle parrocchie “Beata Vergine Madre” di Frutti D’Oro, Capoterra, “Signora delle Grazie” di Sanluri, “Sant’Avendrace” di Cagliari e vice parroco di San Vito. Da alcuni anni sostituiva i parroci dei paesi del circondario che avevano necessità di assentarsi e collaborava fattivamente e instancabilmente con loro.

Per questa sua grande disponibilità è stato sempre lodato dal vescovo di Cagliari monsignor Arrigo Miglio che si è rammaricato per non aver

potuto presenziare ai funerali perché si trova a Panama per partecipare alla giornata mondiale della gioventù. Il vescovo Miglio celebrerà venerdì pomeriggio alle 17 a San Vito una messa in suo suffragio. “Don Giordano lascia un vuoto che difficilmente potrà essere colmato. Gian Carlo Bulla

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community