Cagliari, un giovane in carcere per maltrattamenti in famiglia

Diciannovenne tormenta madre, fidanzata e familiari nonostante il divieto di avvicinamento

CAGLIARI. In carcere per maltrattamenti in famiglia un 19enne già destinatario nonostante la giovanissima età di provvedimenti restrittivi dell'autoritá giudiziaria scattati a seguito di azioni di violenza verso i familiari. I carabinieri della stazione di Cagliari-Sant’avendrace della compagnia di Cagliari hanno arrestato Michele Daga a seguito dell’emissione di un ordine di custodia cautelare emesso dal tribunale di Cagliari.

Il ragazzo era già sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare a seguito del suo arresto avvenuto il 28 gennaio scorso ad opera dei carabinieri, occasione nella quale era stato colto nella flagranza di maltrattamenti in famiglia, in particolare della madre.

Nel corso dei giorni successivi, il nucleo radiomobile della compagnia carabinieri del capoluogo era intervenuto in diverse occasioni, ravvicinate tra loro nel tempo, durante le quali il giovane, assolutamente incurante della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex compagna e dei familiari, si presentava presso la loro abitazione comportandosi in modo particolarmente aggressivo e violento.

In una di queste occasioni addirittura il giovane avrebbe afferrato la madre al collo perchè accortosi che questa stava richiedendo l’intervento dei carabinieri del 112, poi dopo averle mandato in frantumi il telefono cellulare, il tutto in presenza della sorellina minore, si dava alla fuga.

I comportamenti del ragazzo sono continuati sin dalla

prima misura cautelare fino alla giornata di ieri 18 febbraio in modo costante e ripetuto. I carabinieri pertanto hanno arrestato il giovane e lo hanno accompagnato presso la casa circondariale di Uta. Il prossimo 26 febbraio si terrà un’udienza presso il tribunale di Cagliari.(luciano onnis)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community