In casa armi e munizioni, arrestati padre e due figli

I tre, tutti allevatori di Siurgus Donigala, sono stati sorpresi dai carabinieri

SIURGUS DONIGALA. Un allevatore cinquantunenne R.A.M. e due suoi figli A.G. ventitreenne e A.F. diciannovenne, anch’essi allevatori, tutti originari di Silius e domiciliati a Siurgus Donigala, sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Dolianova coadiuvati dai colleghi dello squadrone eliportato Cacciatori di Sardegna per detenzione illegale di armi e munizionamento, nel corso di un servizio di controllo del territorio a fini preventivi disposto dal comando provinciale di Cagliari.

Nell’abitazione dei tre i militari hanno rinvenuto alcune cartucce calibro 7,65. Mentre i carabinieri effettuavano la perquisizione domiciliare uno dei due figli si dava alla fuga con un fucile e una valigetta. Il padre per distrarre i militari ha impugnato una roncola, l’ha brandita e li ha minacciati. I carabinieri hanno recuperato il fucile, un calibro 12 con la matricola cancellata, la valigetta, all’interno della quale si trovavano 5 pistole, e due passamontagna. Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti anche 40 grammi di marijuana suddivisa in dosi, tre bilancini, e materiale per porre sottovuoto e confezionare la sostanza stupefacente.

Il padre è stato anche denunciato per violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. I due figli per detenzione a fini di spaccio di sostanze

stupefacenti. Alla perquisizione domiciliare ha partecipato anche una unità cinofila Al termine delle formalità di rito i tre, così come disposto dalla procura della repubblica presso il tribunale di Cagliari, sono stati tradotti nella casa circondariale di Uta. (gian carlo bulla)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community