Il festival delle erbe spontanee

In Sardegna ne crescono 2mila: a Ussaramanna il 6 e 7 aprile 2019 manifestazione curata anche dall'università di Cagliari

CAGLIARI. Oltre duemila tipi di erbe spontanee in Sardegna: servono a curare il corpo e l'anima. E spesso anche a rendere più buoni i piatti da portare in tavola. Per loro c'è un festival: una due giorni con mostre, convegni, laboratori. Naturalmente anche degustazioni. Si chiama proprio festival delle erbe spontanee ed è abbinato alla 35/a mostra delle erbe e alla sagra de sa pardula. L'appuntamento è fissato per il 6 e 7 aprile a Ussaramanna. La manifestazione è organizzata dal comune in collaborazione con associazioni locali. Mentre l'Orto botanico dell'Universitá di Cagliari ha dato una mano per curare gli aspetti scientifici dell'evento. «Le erbe spontanee rappresentano importantissimi esempi- ha detto Gianluigi Bacchetta, direttore dell'Orto botanico di Cagliari - di come si possa dare sviluppo sostenibile attraverso la biodiversità».

Una scelta che fa bene al territorio. «Il nostro auspicio - ha spiegato - il sindaco di Ussaramanna Marco Sideri - è quello di arrivare a un evento semi-permanente che lavori durante tutto il corso dell'anno e che veda come vetrina principale l'evento di aprile. L'interesse intorno alle tematiche della natura, del mangiar sano

dell'utilizzo delle erbe in cucina e per scopi fito-terapeutici è infatti in continua crescita e occorre sfruttare nel migliore dei modi questo potenziale». Nel ricco programma anche le escursioni in campagna alla scoperta delle proprietà e degli usi delle piante officinali di Ussaramanna.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro