Alghe e detriti portati dal mare in burrasca sulla 195: chiusa la strada

Nel tratto che precede il villaggio di Giorgino verso la zona industriale di Macchiareddu

CAGLIARI. Resta ancora chiusa la statale 195 «Sulcitana» tra Cagliari e Pula: il maltempo che ha flagellato la Sardegna a Pasquetta, causando anche un morto a Porto Corallo, ha creato disagi agli automobilisti nel tratto tra la zona industriale di Macchiareddu e il capoluogo sardo.

Il mare in burrasca ha invaso la carreggiata, dove l'acqua aveva già colpito durante l'alluvione dello scorso ottobre 2018: alghe e altri detriti portati dalle onde hanno reso difficile il passaggio delle auto e l'Anas ha deciso di chiudere tre chilometri di strada, deviando il traffico.

Nel frattempo in tutta l'Isola si contano i danni. Sommersa dall'acqua la spiaggia del Poetto, diventata un pantano, e danni agli stabilimenti balneari che si preparavano alla stagione estiva e cabine, anche quelle in cemento delle strutture stanziali, devastate.

A Sassari, le raffiche di vento a oltre 50 chilometri

orari hanno spazzato via la tettoia di una casa in viale Sicilia. La copertura è finita sulle auto parcheggiate. Per fortuna nessuno è rimasto ferito.

Nella costa sud orientale si registrano danni al porto di Capitana e ai chioschi e hotel sul mere tra Villasimius e Costa Rei.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community