Operazione antidroga a Cagliari: due arresti

La polizia ha anche sequestrato un ingente quantitativo di hascisc: 75 chili

CAGLIARI. Settantacinque chili di hascisc in panetti nascosti fra materassi e cuscini all’interno di un furgone. Due persone, i corrieri della droga, un cagliaritano e un napoletano, sono stati arrestati. Il colpo grosso lo hanno effettuato gli uomini della squadra volanti della questura sulla statale 554, fra Quartu e il bivio per Monserrato. Nel tardo pomeriggio di venerdì 10 maggio scorso, una pattuglia in servizio di prevenzione nel territorio ha notato un furgone grigio piuttosto malandato e ha deciso di effettuare un controllo sul mezzo per verificarne le condizioni di sicurezza sulle normative del codice della strada.

Carmine Aquila
Carmine Aquila

A bordo c’erano due persone, il cagliaritano residente a Quartu Costantino Dessì, di 47anni, e il napoletano di Nola Carmine Aquila, 60enne, entrambi con precedenti giudiziari. Il loro nervosismo ha indotto i poliziotti ad effettuare un controllo più accurato sul carico di materassi e cuscini che trasportavano senza una bolla di accompagnamento e pertanto, con l’intervento di altre pattuglie della squadra volante, hanno portato i due e il furgone in questura.

Costantino Dessì
Costantino Dessì

Qui la palla è passata agli uomini della sezione antidroga della squadra mobile diretti dal vice questore Michele Mecca: il carico è stato passato al setaccio e in alcuni cuscini sul fondo hanno scoperto i 75 chili di hascisc, valore commerciale al dettaglio 600mila euro, giù suddivisi in 750 panetti impacchettati con nastro adesivo. I due sono stati arrestati e rinchiusi nel carcere di Uta.

«Questa operazione – hanno detto in conferenza stampa Davide Carboni, vice capo della Mobile e Massimo Imbimbo, dirigente della squadra volanti – è il risultato del controllo del territorio che esercitiamo quotidianamente giorno e notte. Il furgone è stato fermato per caso, ma le nostre pattuglie erano lì in attività di prevenzione regolarmente programmata».

AGGIORNAMENTO - È stato convalidato l'arresto di Costantino Dessì, 47 anni, bloccato insieme a Carmine Aquila, 60 anni, a bordo di un furgone che trasportava cuscini, materassi e 75 chili di hascisc. Il Gip, però, ha rimesso in libertà il 47enne rappresentato dall'avvocato Massimo Marcelli. «Il mio assistito - spiega il legale - chiarita la sua posizione e la dinamica degli eventi, è stato ritenuto estraneo ai fatti e si è proceduto alla sua immediata liberazione. Infatti, in tal sede è emerso che Costantino Dessì di professione autotrasportatore, ignaro del contenuto occulto del carico, stava effettuando un ordinario servizio di trasloco ed in totale buona fede - essendo ben lontano da certi ambienti - si è trovato suo malgrado nel posto sbagliato al momento sbagliato. Infatti, la sua attività di autotrasportatore è stata utilizzata - a sua insaputa - come mezzo di trasporto per spostare il carico rinvenuto dalla forze dell'ordine». (ANSA)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community