Omicidio a Sestu, fermato il presunto assassino del 35enne

Aldo Soro di 60 anni è stato bloccato in paese sotto l'accusa di omicidio

CAGLIARI.

leggi anche:

Dopo
una notte in questura è stato sottoposto a fermo per l'omicidio avvenuto ieri sera 17 giugno nelle campagne tra Sestu e San Sperate, nel Cagliaritano. In manette è finito Aldo Soro, 60 anni, personaggio noto alle forze dell'ordine. È l'uomo che i cittadini di Sestu hanno visto aggirarsi armato di fucile per le vie della cittadina e che poi è stato bloccato all'interno di un bar.

Sarebbe lui, secondo gli investigatori, il responsabile dell'uccisione di Antonio Piras, 35 anni, di Sestu. A quanto pare i due si frequentavano da tempo. Ieri sera sarebbero andati insieme in campagna, in località Terra 'e Pilloni, forse per sbrigare qualche faccenda. Avrebbero avuto una discussione, una lite alimentata dai fumi dell'alcol, Soro avrebbe imbracciato il fucile ed esploso un colpo che ha raggiunto al petto il 35enne uccidendolo.

I familiari di Antonio Piras sul...
I familiari di Antonio Piras sul luogo del delitto (foto Mario Rosas)

Soro avrebbe poi lasciato la zona, raggiungendo il centro di Sestu dove alcuni cittadini lo hanno visto camminare con ancora in mano il fucile. Una persona avrebbe sentito lo sparo e chiamato la polizia. Il corpo di Antonio Piras è stato scoperto intorno alle 21.30, circa 45 minuti dopo gli agenti della squadra mobile hanno bloccato Soro, portandolo in Questura dove è rimasto tutta la notte, fino al fermo.

Secondo la ricostruzione effettuata dagli investigatori della squadra mobile, coordinati dal dirigente Roberto Pititto, e resa nota in una conferenza stampa in Questura,  Soro e Piras ieri pomeriggio alle 14 erano in un bar di via Giulio Cesare a Sestu. Sono rimasti tutto il pomeriggio all'interno del locale, bevendo e parlando.

La conferenza stampa della polizia
La conferenza stampa della polizia

Nel tardo pomeriggio la discussione avrebbe preso una piega diversa diventando un vero e proprio litigio. Intorno alle 20,30 i due sono usciti assieme dal bar e si sono allontanati dal centro abitato di Sestu a bordo della Fiat 600 di Soro. Insieme hanno raggiunto il terreno in località Terra 'e Pilloni dove, forse a seguito dell'ennesimo discussione Soro ha imbracciato il fucile che aveva in auto e ha centrato con una fucilata al petto - l'arma era caricata a pallettoni - il 35enne, uccidendolo.

Soro, che non ha collaborato con gli investigatori perr cui l'arma del delitto è ancora da rintracciare, è poi risalito in auto e si è allontanato dal luogo del delitto. Secondo gli investigatori ha raggiunto una casa di un conoscente o un altro luogo, si è cambiato i vestiti, ha nascosto il fucile ed è tornato nel bar, dove è stato catturato dalla polizia. Smentita dagli investigatori l'ipotesi che il 60enne abbia girovagato per le strade di Sestu armato.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community