Si cosparge di alcol e minaccia di far saltare in aria la casa: salvato dalla polizia

L'uomo, di Sestu, è stato accompagnato all'ospedale Santissima Trinità di Cagliari

CAGLIARI. Ha minacciato di darsi fuoco e di far saltare la casa con il gas, solo il tempestivo intervento della polizia ha evitato il peggio. È accaduto ieri pomeriggio 20 settembre a Sestu, protagonista un 63enne che è stato poi affidato alle cure dei medici del Santissima Trinità. Nel pomeriggio al 113 è arrivata la segnalazione da un medico del centro di salute mentale di Cagliari: un paziente doveva essere sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio ma si era barricato all'interno della propria abitazione, minacciando di morte chiunque si avvicinasse. Sul posto sono subito arrivate le pattuglie del Commissariato di Quartu.

Il 63enne, in quel momento, si trovava sul balcone e urlava frasi senza senso minacciando i presenti. I poliziotti hanno tentato di far ragionare l'uomo, ma inutilmente. Il 63enne è rientrato in casa, ha afferrato una bottiglia di alcol e dopo esserselo versato addosso ha minacciato di darsi fuoco, contemporaneamente urlava che avrebbe fatto saltare in aria la casa lasciando aperte le bombole del gas. A Sestu sono quindi arrivati anche i

vigili del fuoco e il 118.

Mentre un poliziotto teneva impegnato parlando il 63enne, altri tre utilizzando una porta sul retro della palazzina, hanno raggiunto l'appartamento e sono riusciti a bloccarlo. In queste fasi uno dei poliziotti è rimasto lievemente ferito.(Ansa)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community