Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Quartu per tre giorni paradiso dei tatuaggi

QUARTU. Al via a Quartu Sant'Elena l'XI edizione della Tattoo Convention, evento in grado di portare ogni anno oltre diecimila visitatori da tutta la Sardegna in tre giorni e più di 100 tatuatori provenienti da tutto il mondo. Non solo body artist ma anche street food, concerti, performance, mostre e uno spazio interamente dedicato a oltre 20 hobbisti. L'apertura dei cancelli, nel corso delle tre giornate, è prevista alle 15 e si andrà avanti fino all'una. La kermesse, che inizierà domani venerdì 24 e andrà avanti fino a domenica 26 agosto, quest'anno porterà all'hotel Setar di Quartu Sant'Elena 140 tatuatori (62 i sardi, tre arrivano dalla Germania, due dall'Olanda, uno dalla Spagna, e uno dall'Inghilterra) e 20 hobbisti. A disposizione per questa edizione oltre 7mila metri quadri, una delle sale sarà gestita dall'Accademia d'arte "Santa Caterina" di Cagliari e proporrà tre laboratori ad ingresso libero tenuti da tre insegnanti di prestigio: Luca Tedde (ritrattista), Davide Siddi (pittore) e Giorgio Binnella (scrittore) (foto Mario Rosas)

Quartu per tre giorni paradiso dei tatuaggi