Vai alla pagina su Vaccini, Benessere

Vaccini contro la meningite, quali sono e quanto costano

Se alcuni sono gratuiti su tutto il territorio nazionale, per i più recenti il costo varia da regione a regione. È il caso di quello contro il meningococco di tipo B e del tetravalente

Dalla meningite ci si difende tramite i vaccini, ma quanto costa seguire la strada della prevenzione in Italia? Non c'è un'unica risposta a questa domanda perchè se ci sono vaccini gratuiti in tutto il Paese per altri, i più recenti, al momento l'offerta varia da regione a regione. È il caso di quelli contro il meningococco di tipo B e del tetravalente. Dunque chi decida di immunizzare subito se stesso o i propri figli contro questa malattia non è detto che lo possa fare a spese dello Stato. "Perchè siano gratuiti su tutto il territorio nazionale bisogna attendere che sia recepito il nuovo Piano nazionale prevenzione vaccinale" spiega Gianni Rezza, direttore del Dipartimento Malattie Infettive dell'Istituto superiore di sanità (Iss). E i tempi potrebbero essere lunghi.

Meningite: cosa è, come si trasmette, come si combatte L'ultimo caso alla Statale di Milano con la morte di una studentessa, la seconda a distanza di quattro mesi. Ecco quali sono le forme più comuni e più pericolose di meningite, i sintomi da riconoscere, i vaccini da fare (a cura di Cinzia Lucchelli)

Il panorama è variegato in origine, perché  sono diversi i batteri che causano questa malattia e differenti i vaccini messi a punto. L'agente batterico più temuto è il meningocco, oltre allo pneumococco e all'Haemophilus influenzae. Del meningococco esistono diversi sierogruppi: A, B, C, Y, W135, X. Il più aggressivo è il C, che insieme al B è il più frequente in Italia e in Europa. "Il numero di casi nel nostro Paese- rassicura Rezza - non è al di sopra della media: in Italia si registrano mille casi di meningite l'anno, 200 di meningoccocco: è normale un caso al giorno soprattutto in inverno, quando c'è un'incidenza più elevata".

Le forme da meningococco sono anche le più contagiose: senza profilassi a contatto con una persona malata si rischia di sviluppare la malattia.

I vaccini anti-meningococco sono di tre tipi:  contro il meningococco di sierogruppo C, Il più usato; il tetravalente, che protegge dai sierogruppi A, C, W e Y; contro il meningococco di tipo B.

Se la vaccinazione contro il meningococco C è gratuita e prevede una sola dose a 13 mesi, per il meningococco B l'offerta varia da Regione a Regione. Prevede diversi dosaggi a seconda dell'età in cui si inizia, anche se il vaccino è indicato soprattutto al di sotto di un anno. Al momento è gratuito a macchia di leopardo: in Basilicata, Liguria, Puglia, Toscana, Veneto, Sicilia e Friuli Venezia Giulia. Nelle altre è a pagamento. Nel Lazio ad esempio costa 80 euro a dose. La vaccinazione contro Haemophilus Influenzae B è solitamente effettuata, gratuitamente, insieme a quella antitetanica, antidifterica, antipertosse, antipolio e anti epatite B, al terzo, quinto e undicesimo mese di vita del bambino, come da calendario vaccinale. Anche la vaccinazione contro lo pneumococco è offerta gratuitamente e va somministrata in 3 dosi, al terzo, quinto e undicesimo mese di vita del bambino.

Altra storia invece per il tetravalente. "Questo vaccino si sta affermando - spiega Rezza -, copre quattro meningococco invece di uno. È considerato il vaccino di scelta negli adolescenti, che non lo hanno fatto da bambini o per un richiamo. Il nuovo piano di prevenzione prevede di farlo, come quello contro il tipo C, nel primo anno di vita. Per gli adolescenti c'è un "consiglio" più che una "raccomandazione" dunque è possibile che le Regioni si muovano in maniera diversa rispetto alla possibilità di renderlo gratuito". Nel Lazio, ad esempio, una dose costa 45 euro.

E gli adulti? La vaccinazione non è raccomandata a meno che non siano presenti i fattori di rischio o le condizioni sopra riportate. Chi vuole può comunque ricorrere alla vaccinazione, anche se non gratuitamente (a parte Toscana o in contesti particolari), rivolgendosi alla Asl o facendosi prescrivere il vaccino dal proprio medico di base.

 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro