Venezia, maxi sanzioni per le violazioni del decoro

Multe sino a 450 euro, stop a torsi nudi e nuotate nei canali

VENEZIA. La Giunta comunale di Venezia ha approvato una delibera che sancisce l'aumento delle sanzioni per tutta una serie di violazioni al decoro della città.

Le tariffe, che fino a ieri erano quantificate mediamente in 50 euro,

sono state innalzate fino a 450 euro per le infrazioni più gravi.

In particolare, ad esempio, sarà sanzionato con 200 euro chi passeggia per la città a torso nudo, con 400 euro i writers che imbrattano i monumenti, con 450 euro chi nuota nei canali e nei rii.

 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community