Putin caccia 455 diplomatici Usa

Presidente russo, 'è venuto il momento di rispondere a Usa'

(ANSA) - MOSCA, 30 LUG - Vladimir Putin caccia 755 diplomatici americani dalla Russia in ritorsione alle sanzioni contro Mosca approvate dal Congresso Usa. L'annuncio conferma il pugno duro di Mosca e arriva nonostante il provvedimento non sia entrato ancora in vigore. Il testo del progetto di legge è infatti sul tavolo del presidente Donald Trump che, pur essendosi impegnato a firmarlo, ancora non lo ha fatto. "Ha detto chiaramente che lo farà" precisa il vice presidente Mike Pence. In un'intervista tv Putin parla di pazienza esaurita: "Abbiamo aspettato per un po'" un cambiamento e un miglioramento dei rapporti con gli Stati Uniti, "ma giudicando da tutto, se qualcosa cambierà non sarà a breve" afferma Putin. I diplomatici dovranno lasciare la Russia

entro l'1 settembre: da quel momento gli Usa potranno contare al massimo 455 diplomatici nelle loro rappresentanze in Russia, esattamente quanti ne ha il Cremlino in America. "E' venuto il momento di mostrare agli Stati Uniti che non lasceremo le loro azioni senza risposta".

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community