Migranti:fiocco azzurro in Cas Puglia

Giovani genitori nigeriani attendono ok per matrimonio

(ANSA) - SPINAZZOLA (BARLETTA - ANDRIA - TRANI), 3 SET - Erano arrivati in Puglia, dopo essere fuggiti dalla Nigeria e avere attraversato il Mediterraneo, un anno fa, nel Centro di accoglienza straordinaria di un piccolo centro dell'Alta Murgia, il Cas di Spinazzola. Lì si sono innamorati e ieri è nato il loro bambino, Mattia Anthony, il più giovane ospite del centro Borgo Saraceno, gestito dalla cooperativa Senis Hospes, che per l'occasione è in festa. I neo genitori, papà Zachary di 24 anni e mamma Joy Aigbedion, di 19, "pur segnati dalla loro storia personale - si legge in una nota del centro - si sono dati forza l'uno con l'altro, trovando il coraggio di riprendere, dopo la diaspora obbligata dalla Nigeria, il loro cammino nella vita". I due giovani,

di fede cristiana, appreso dell'arrivo del piccolo, avrebbero voluto sposarsi, ma non è ancora stato possibile perchè non hanno i documenti. Hanno quindi chiesto l'applicazione dalla convenzione di Ginevra e dalla Costituzione e il verdetto spetterà al tribunale di Trani.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro