Pili: «Dalla Sardegna è partito il primo carico di bombe del 2018»

Il deputato denuncia la partenza di una nave da Cagliari con le armi Rwm

CAGLIARI. "Non si fermano i carichi di morte dalla Sardegna. A niente sono valse le denunce anche internazionali della vigilia di natale. L'allerta per il nuovo carico esplosivo è scattata il giorno dopo Capodanno".

La nuova denuncia, la prima del 2018, è del deputato di Unidos Mauro Pili, uno dei primi a sollevare il caso della produzione di bombe alla Rwm di Domusnovas, nel Sulcis, e a collaborare con il New York Time nel video reportage che mette in connessione le bombe prodotte in Sardegna con quelle lanciate sui civili inermi nello Yemen. Secondo il deputato sardo, il fatto è avvenuto ieri sera, martedì 2 gennaio.

"Si è trattato del primo blitz dell'anno, con un carico di bombe stivate nei container caricati

dentro la nave che ha lasciato gli ormeggi del porto terminal poco prima delle 21.30 - ricostruisce Pili - Ancora una volta un carico festivo e notturno con il chiaro intento di continuare a nascondere questo perenne traffico di morte che parte dal porto canale di Cagliari".

 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro