Nigeria, tre donne kamikaze in un mercato: 20 morti

Esplosione in una zona affollata: sembra che l'attentato porti la firma di Boko Haram

ABUJA. Almeno 20 persone sono rimaste uccise nel Nord della Nigeria in un attentato compiuto in un affollato mercato del pesce alle porte di Maiduguri da tre kamikaze, che la polizia ritiene fossero donne. Lo ha reso noto la polizia dello stato del Borno, aggiungendo che le esplosioni hanno inoltre causato il ferimento di altre 22 persone.

Lo stato del Borno continua ad essere teatro di attentati suicidi da parte di Boko Haram, un gruppo estremista che intende stabilire uno stato islamico in Nigeria.Il commissario della polizia dello stato di Borno, Damian Chukwu, ha dichiarato ai giornalisti che «oltre 20 persone, tra cui le tre donne attentatrici sono stati uccise».

I feriti, stando alla testimonianza di Idrissa Bana, sono 28 e sono stati ricoverati in un ospedale

di Maiduguri. Secondo l'uomo che si trovava vicino al luogo dell'esplosione, il mercato brulicava di persone impegnate negli acquisti del pesce prima della chiusura. Per ora nessun gruppo ha rivendicato la responsabilità dell'attacco, ma vi sono diffusi sospetti sul gruppo di Boko Haram.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro