Operata e dimessa dall'ospedale, muore per una infezione: aperta un'inchiesta

La denuncia dei familiari di una donna di Carbonia. Si attende l'esito dell'autopsia

CAGLIARI. È probabilmente morta per una setticemia la donna di Carbonia, 62anni, operata nelle scorse settimane alla colonna vertebrale nella clinica privata Villa Elena di Cagliari. Solo nelle prossime settimane, dopo l'autopsia che sarà eseguita oggi e dopo gli esami istologici, si conosceranno le ragioni dell'infezione mortale.

La donna avrebbe manifestato i primi sintomi solo alcuni giorni dopo l'intervento chirurgico, che sarebbe perfettamente riuscito. E' stata ricoverata all'ospedale Brotzu di Cagliari dove, domenica scorsa, è deceduta. A seguito della denuncia presentata dai familiari al Commissariato di Carbonia, il sostituto procuratore Gaetano Porcu ha aperto un fascicolo contro

ignoti ipotizzando l'omicidio colposo: un atto necessario che ha permesso al magistrato di affidare l'autopsia al medico legale Matteo Nioi.

Nessuno dei medici e sanitari che hanno operato e assistito la donna nei giorni successivi risulta iscritto nel registro degli indagati.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro