Migranti: raddoppiano Sprar in Sardegna

1.200 lavoratori sardi coinvolti nel sistema di accoglienza

(ANSA) - CAGLIARI, 29 MAR - Raddoppia il numero di centri Sprar, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, in Sardegna: gli accreditati sono 17 per 400 posti di cui 300 subito disponibili. Cinque si trovano nel cagliaritano (Uta, Villasimius, Quartu Sant'Elena, Capoterra, Cagliari), uno nel Medio Campidano a San Gavino Monreale, uno a Iglesias, cinque nel Sassarese (Alghero, Porto Torres, Bonorva, Santa Teresa di Gallura, Sassari), tre nel Nuorese (Austis, Nuoro, Unione Comuni Marghine) e uno a Tresnuraghes, in provincia di Oristano. Aglientu, Austis e Bonorva sono dedicati ai minori non accompagnati. "Le attività di accoglienza di secondo livello iniziano a decollare", ha detto l'assessore

regionale agli Affari generali, Filippo Spanu, che oggi ha presentato una serie di iniziative per l'inclusione dei migranti nell'Isola.

Ai 300 accolti negli Sprar si aggiungono i 4.146 richiedenti protezione internazionale nei 143 Centri di accoglienza straordinaria (Cas)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro