Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Vicesindaco nel mirino, sono dei barbari

"Pronto a rimettere mandato, ma si facciano avanti"

(ANSA) - SASSARI, 15 APR - "Sono pronto a rimettere il mandato, se è quello che vogliono. È una cosa terribile quella che è avvenuta, vorrei solo avere un confronto con queste persone. Se mi devono dire qualche cosa che si facciano avanti a viso aperto. Se questi barbari, perché solo così possono essere definiti, hanno qualche cosa da contestare si facciano avanti e ci mettano la faccia". Così all'ANSA Giovanni Canu, vicesindaco di Esporlatu, nel Sassarese, vittima dell'attentato di questa notte.

L'amministratore è molto amareggiato. "Hanno distrutto la casa che avevo finito di costruire due anni fa - sottolinea - mi hanno chiamato questa mattina alle 7, dicendomi di andare in campagna che c'era stato un problema. Arrivato ho subito visto i vetri della veranda in frantumi e la porta divelta e ho capito che era sta piazzata una bomba".

Ad aprile dello scorso anno gli era stata bruciata l'auto.

"Mi aveva molto colpito quell'episodio, ma questo è decisamente più grave - evidenzia - il danno è enorme".