Tombe profanate in cimitero del Biellese

Disegnata stella a cinque punte e '6',parroco invita a preghiera

(ANSA) - BIELLA, 30 MAG - Ci sarebbe una setta satanica dietro la profanazione, la scorsa notte, di due tombe al cimitero di Cossilla San Grato, nel Biellese. Sul luogo del ritrovamento delle salme, due donne morte a metà degli anni Sessanta, i carabinieri hanno trovato il disegno di una stella a cinque punte e di tre '6', numero che evoca il maligno. Le indagini proseguono nel massimo riserbo.

Per entrare nel cimitero, sarebbe stato utilizzato un bastone per azionare il pulsante di apertura e chiusura del cancello elettrico. Quattro o cinque le persone coinvolte nella profanazione, secondo gli inquirenti, che non hanno reso noto che cosa sia stato fatto con i resti delle due salme, estratte dai loculi in cui si trovavano e dalle rispettive bare probabilmente

per una messa nera.

L'accesso al cimitero è stato vietato il tempo necessario per consentire ai necrofori di ricomporre le salme. Il parroco, don Paolo Boffa Sandalina, ha invitato i fedeli a riunirsi venerdì sera in una veglia di preghiera, sempre nel cimitero.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro