Migranti, Pigliaru scrive a Salvini: stop al flusso incontrollato tra la Sardegna e l'Algeria

Lettera del presidente della Regione, già 500 dall'inizio del 2018 gli stranieri sbarcati nel sud dell'isola al di fuori della programmazione concordata

CAGLIARI. Un incontro per fare il punto sugli sbarchi dall'Algeria alla Sardegna e studiare il modo di rendere operative le politiche mirate alla chiusura del canale diretto.

Sono le richieste contenute in una lettera inviata dal governatore Francesco Pigliaru al ministro dell'Interno Matteo Salvini. Il presidente segnala l'aggravarsi del fenomeno nella stagione estiva. "Gli arrivi non controllati rendono ancora più gravosa e complessa la gestione dei flussi migratori non programmati in Sardegna, in quanto - spiega - impattano pesantemente sul funzionamento di tutte le strutture deputate all'accoglienza che, a causa della scarsità di mezzi e personale, sono già fortemente impegnati in tali

attività".

Pigliaru riassume quindi i dati sugli sbarchi. "Quest'anno sono già oltre 500 le persone arrivate direttamente in Sardegna dall'Algeria (non tutte di nazionalità algerina), un trend che sembra confermare l'elevato numero di arrivi che si era già registrato lo scorso anno

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller