Riciclava denaro 'sporco', arrestato alla Maddalena esponente del clan Zagaria

Il  73enne campano Francesco Grassia, in vacanza nell'isola, era ricercato nel Principato di Monaco

LA MADDALENA. Trascorreva la vacanze alla Maddalena, ma sul suo conto pendeva un mandato di cattura internazionale spiccato dalle autorità del Principato di Monaco per una condanna a tre anni di reclusione per riciclaggio di denaro. Un uomo di 73 anni, Francesco Grassia, originario della provincia di Caserta, è stato sottoposto ad arresto provvisorio, come previsto dalla legge in materia di estradizione, dagli uomini del commissariato di polizia di Porto Cervo e Arzachena e della Digos di Sassari. L'uomo è un esponente del clan Zagaria.

L'uomo è stato rintracciato in una struttura ricettiva sull'isola dell'arcipelago maddalenino. La "pulizia" di denaro per cui è stato condannato

avveniva attraverso il Casinò del Principato di Monaco. Il 73enne è stato trasferito nel carcere di Nuchis, a Tempio Pausania, in attesa del completamento della procedura di estradizione, che sarà curata dalla sede distaccata di Sassari della Corte d'appello di Cagliari.

 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro