Brasile: elezioni,16 ricorsi contro Lula

Autorità elettorali devono decidere entro il 17 settembre

SAN PAOLO, 23 AGO (ANSA) - Sedici richieste di impugnazione della candidatura a presidente di Luiz Inacio Lula da Silva -favorito da tutti i sondaggi sulle intenzioni di voto- sono state registrate dal Tribunale Supremo Elettorale (Tse) brasiliano alla mezzanotte di ieri.

Delle 16 richieste, 7 sono state presentate da candidati rivali -in primis l'ex militare Jair Bolsonaro, secondo dopo Lula nei sondaggi- partiti politici o soggetti istituzionali, come la Procuratrice Generale, Raquel Dodge, che è anche Procuratrice del Tse. Si basano sulla cosiddetta "legge della scheda pulita", che dispone che una persona condannata in seconda istanza da un tribunale collegiale non può candidarsi per una elezione. Lula sconta dallo scorso aprile

una pena di 12 anni per corruzione e riciclaggio.

Il Tse deve esprimersi sulle candidature registrate entro il 17 settembre, la stessa scadenza entro la quale i partiti possono cambiare i loro "ticket" per le presidenziali, il cui primo turno si svolgerà il 7 ottobre.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro