Carceri, agenti aggrediti a Cagliari

Contro poliziotti con lametta dopo provvedimento isolamento

(ANSA) - CAGLIARI, 4 SET - Nuova aggressione nei confronti di di agenti della polizia penitenziaria in servizio nella Casa Circondariale di Cagliari-Uta. A darne notizia è Luca Fais, segretario regionale per la Sardegna del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe).

"Ogni giorno succede qualcosa ed è quasi diventato ordinario denunciare quel che accade tra le sbarre delle carceri sarde e italiane - osserva - A pochi giorni da un'apposita nota di allarme inoltrata al Provveditorato Regionale della Sardegna sulla pericolosità di alcuni detenuti presenti nel penitenziario di Uta, si è verificata un'aggressione di un detenuto straniero che rischiava di trasformarsi in un disastro. Il detenuto, appena uscito dall'infermeria per essere accompagnato per

motivi disciplinari all'isolamento, si è scagliato con delle lamette in mano contro i poliziotti in segno di protesta per il provvedimento adottato nei suoi confronti. Solamente grazie alla prontezza degli agenti venivano evitate conseguenze disastrose, come accaduto a Prato".

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro