Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

In aeroporto con 113 ovuli droga,arresto

Corriere 30enne aveva ingerito 1,2 kg di sostanza stupefacente

(ANSA) - BOLOGNA, 12 SET - Arrestato all'aeroporto 'Marconi' di Bologna un uomo di 30 anni che aveva ingerito 113 ovuli di hashish per oltre un chilo di peso. A insospettire i militari del comando provinciale della Guardia di Finanza bolognese il comportamento del passeggero durante un controllo aeroportuale.

Grazie anche al fiuto del cane anti-droga Calma, i finanzieri hanno deciso di sottoporre ad accertamenti il viaggiatore, un 30enne di origine nordafricana, residente in Italia, arrivato a Bologna con un volo proveniente dal Marocco con scalo a Malaga. Dopo esami e radiografie, eseguiti in ospedale, hanno scoperto che aveva ingerito 113 ovuli termosaldati di hashish per un peso complessivo di circa 1,2 kg. Recuperata e sequestrata, la droga se immessa sul mercato avrebbe fruttato 10mila euro secondo una stima prudenziale delle Fiamme Gialle.

Il corriere è stato arrestato per traffico internazionale di sostanze stupefacenti e trasferito al carcere della Dozza.