'Salvini non fomenti lotta tra poveri'

Appello sacerdote del rione Libertà dove vivono molti migranti

(ANSA) - BARI, 12 SET - "La visita del ministro ci fa piacere, ma non diventi un modo per aizzare i venti della lotta tra poveri. Chiederei al ministro di non fomentare una conflittualità maggiore, ma di farsi garante del bene comune, di facilitare percorsi che possono migliorare la qualità della vita di questo quartiere". Così don Francesco Preite, responsabile dell'Oratorio del Redentore, nel quartiere Libertà di Bari, alla vigilia della visita a Bari del ministro dell'Interno, Matteo Salvini. Domani mattina il ministro, prima di andare in Fiera del Levante, farà una breve visita proprio nel quartiere Libertà, dove nei mesi scorsi il movimento politico 'Riprendiamoci il futuro' ha avviato una raccolta firme contro i migrati.

"Il ministro Salvini - ha

detto don Francesco - venga ad ascoltare le reali esigenze del territorio, che sono quelle di chi ha a cuore il benessere del quartiere, incentivando i percorsi di istruzione e formazione professionale, le politiche attive del lavoro per i giovani, la lotta alla criminalità".

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro