Morto in casa un anno fa,indagato nipote

Dubbi su incidente domestico, Procura Nuoro riapre inchiesta,

(ANSA) - NUORO, 13 NOV - Subito dopo la morte il caso era stato archiviato come incidente domestico, ma la Procura di Nuoro ha deciso di riaprire l'inchiesta e ha iscritto nel registro degli indagati il nipote della vittima, Gianfranco Setzu, di 35 anni, con l'accusa di omicidio volontario. I fatti risalgono al 24 marzo 2017: Andrea Ventroni, pensionato di 73 anni, muore all'ospedale di Olbia per le gravi ferite dovute ad un incidente domestico, questa la prima ricostruzione.

Nell'abitazione vivevano la vittima, sua sorella e il figlio della donna, Setzu: tutti nella stessa casa di famiglia a Tanaunella, una frazione del comune di Budoni.

Il pm Giorgio Bocciarelli nutre dei dubbi

sulle cause della morte di Ventroni e decide di riaprire le indagini. La notizia anticipata dal quotidiano La Nuova Sardegna è stata confermata all'ANSA dagli inquirenti. Al momento dell'incidente, Setzu, difeso dall'avvocato Gianluca Sannio, sarebbe stato presente in casa.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community