Tennessee, esecuzione su sedia elettrica

E' la seconda in due mesi dopo iniezioni midazolam mal riuscite

(ANSA) - NASHVILLE, 7 DIC - Un detenuto del Tennessee è stato giustiziato sulla sedia elettrica, ed è il secondo in due mesi dopo quasi 20 anni di esecuzioni con iniezione letale. David Earl Miller, 61 anni, è stato dichiarato morto alle 19.25 ora locale nella prigione di massima sicurezza di Nashville. Era accusato di avere ucciso una ragazza disabile di 23 anni, Lee Standifer, nel 1981 a Knoxville e per questo era rimasto 36 anni nel braccio della morte, più di ogni altro detenuto nello Stato. Nessun familiare, nè del detenuto nè della vittima, erano presenti all'esecuzione. Nella richiesta di grazia, respinta, si evidenziava come lo stesso condannato avesse

subito abusi da parte della madre e del suo compagno. In Tennessee, i detenuti che hanno commesso crimini prima del 1999 possono scegliere se essere uccisi con la sedia elettrica o l'iniezione letale e molti hanno preferito evitare l'agonia provocata dal midazolam.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro