Naufragio migranti 16/11, fiori in mare

Commemorazione nel Sud Sardegna per 2 morti e otto dispersi

(ANSA) - S.ANTIOCO (SUD SARDEGNA), 26 GEN - La deposizione di una corona di fiori al largo di Sant'Antioco nel mare in cui è avvenuto il naufragio dello scorso 16 novembre con un bilancio tragico di due morti e otto dispersi: questo è stato il momento più intenso della commemorazione delle giovani vittime algerine lungo la rotta tra Annaba e le coste del Sulcis. Migranti che volevano raggiungere le coste sarde attratti dal miraggio di una vita migliore. La Regione, con l'assessore degli Affari generali Filippo Spanu, ha organizzato questo momento nel segno del ricordo per le due vittime Kebir Ghilas, 25 anni, e Khebad Abdelhadi, 34 anni, e per tutti i giovani algerini, circa 200 solo nel 2018, che

partiti da Annaba hanno perso la vita nel Mar Mediterraneo.

"Il giorno della tragedia avevo assunto l'impegno di portare un fiore per ricordare le vittime del naufragio - spiega - Siamo venuti a Sant'Antioco per rinnovare una memoria dolorosa che dobbiamo tenere viva".

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community