Duterte pensa a un cambio del nome delle Filippine

Sta considerando l'idea di ribattezzare il Paese 'Maharlika'

(ANSA) - BANGKOK, 12 FEB - Il presidente filippino Rodrigo Duterte sta considerando l'idea di ribattezzare il Paese 'Maharlika', una parola locale traducibile come "creato nobilmente", e che fu proposta già dall'ex dittatore Ferdinand Marcos nel tentativo di dare un'impronta nazionalista che potesse cancellare l'eredità coloniale spagnola. Lo riportano i media locali.

In un discorso pronunciato ieri sera mentre distribuiva titoli terrieri nella provincia di Maguindanao, a maggioranza musulmana nell'estremo sud dell'arcipelago in gran parte cattolico, Duterte ha accarezzato l'idea. "Cambiamola, un giorno", ha detto il leader di Manila. "Marcos aveva ragione.

Voleva cambiare il nome in Maharlika, perché è una parola in lingua malay".

Le Filippine furono

chiamate così nel 16esimo secolo in onore del re spagnolo Filippo II. Duterte è un aperto ammiratore di Marcos e gioca spesso la carta nazionalista anche contro l'influenza degli Stati Uniti, che rilevarono il controllo dell'arcipelago dopo una guerra con la Spagna nel 1898.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community