Allevatore avvia azienda su Monti Laga

Alleva bovini razza marchigiana, capi ovini e produce castagne

(ANSA) - ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO), 14 FEB - A Spelonga, frazione di Arquata del Tronto nell'Ascolano, colpita dal terremoto del 2016 c'è un giovane agricoltore Giovanni Palaferri, che ha deciso di sfidare le pesanti conseguenze del sisma su tutto il territorio. A quota 1000 metri, sui pascoli verdi dei Monti della Laga, Palaferri alleva bovini di razza marchigiana allo stato semi brado, oltre 25 capi di ovini, e ha una piccola produzione di "marroni" castagne.

"La mia azienda è nata a marzo del 2016, pochi mesi prima del terremoto, con non poche difficoltà per avviarla perché ho dovuto iniziare

da zero visto che la mia famiglia si occupava di tutt'altro" spiega Palaferri che prima di svolgere questa attività ha lavorato all'estero occupandosi di altro. "E' stato proprio questo distacco dalla mia terra che mi ha fatto legare sempre di più al posto dove sono cresciuto".

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller